GITA A MADONNA DI CAMPIGLIO

Domenica 26 Febbraio 2017

 

Da tempo il nuovo collegamento tra Pinzolo e Madonna di Campiglio, consente di muoversi "sci ai piedi" su un percorso innevato, tra le due note località sciistiche. Dal Boss del Sabion, sopra Pinzolo, alle piste di Madonna di Campiglio, arrivando fino a Folgarida Marilena: un continuum di 150 km di piste, per ogni ordine di difficoltà, che da vita al comprensorio più esteso di tutto il Trentino. Al centro la "Perla delle Dolomiti" e tutto intorno uno scenario dichiarato dall'Unesco "Patrimonio dell'Umanità". Un progetto - quello della nuova Skiarea Campiglio Val Rendena Val di Sole - destinato ad aprire un ulteriore capitolo nella storia già ricca di successi di questo paradiso dell'arco alpino. Quattro stazioni: una di partenza e arrivo in località Puza dai Pò (a quota 1.664 m), una intermedia in località Plaza (1.140 m), un'altra stazione intermedia in località Colarin (1.512 m) e una di arrivo a Patascoss (1.753 m), pochi metri a monte del Canalone Miramonti. Le cabine viaggeranno a una velocità di 6 metri al secondo, ospitando fino a 8 passeggeri, e con-sentendo così trasferimenti da Pinzolo a Madonna di Campiglio (e viceversa) in poco più di 16 minuti.
In questo modo il comparto sciistico del Trentino va nella direzione di una mobilità integrata fra le diverse skiaree. Pinzolo Campiglio Express non è solo una telecabina panoramica, con una vista eccezionale sulle Dolomiti, ma anche uno strumento per migliorare la mobilità della zona, alleggerire il traffico veicolare dalla statale che- unisce le due località sciistiche, Pinzolo e Madonna di Campiglio, e offrire agli sciatori 150 km di piste estese fra la Val di Sole e la Val Rendena. Dallo scorso inverno è in funzione anche la telecabina Tulot, che costituisce il secondo impianto di arroccamento di Pinzolo e serve una nuova pista, la Tulot, appunto, che inserendosi nell'attuale circuito forma il tracciato della DoloMitica, il più lungo del Trentino e uno dei più emozionanti delle Alpi. Il nuovo percorso dal Doss del Sabion (2.100 m) scende fino a valle (800 m) seguendo due varianti: la Star (impegnativa, lunga 3,5 km e con una pendenza media del 36%) e la Tour (abbordabile per tutti, lunga 5,5 km e con una pendenza media del 22%).

Le caratteristiche della Nuova Skiarea

La pista più lunga e con maggiore dislivello: Dolomitica, 5750 m di lunghezza, 1248 m di dislivello.
Le discese più ripide: Schumacher Streif , ultimo muro della Spinale Direttissima, pendenza massima 70%, la Dolomitica, pendenza massima superiore al 70%.
Il park tra i migliori 5 della Alpi: Ursus Snow Park.
La telecabina più panoramica: La nuova Pinzolo Campiglio Express.
Le piste da scendere in notturna: Canalone Miramonti; la pista Biancaneve; l'ultimo tratto della Nera di Folgarida.
Un treno per le Dolomiti: Il Dolomiti Express raggiunge gli impianti della Val di Sole.

 

La parte alta con le piste sempre ben innevate.

Località modaiola con impianti avveniristici.

Angoli di relax... non si vive di solo sci.